Come far fiorire gli anemoni

L’Anemone è un genere di piante della famiglia delle Ranunculaceae, comprendente un centinaio di specie di cui alcune spontanee dell’Europa mentre altre provenienti dal Sudafrica o dal Sud America. Le anemoni sono da sempre molto richieste per essere utilizzate come piante da regalare ed il mercato della vendita dei fiori ne è ricco grazie alla fioritura rapida, infatti le anemoni hanno bisogno di soli tre mesi dalla semina per offrire a chiunque i propri colori e profumi. E’ proprio in primavera che le anemoni raggiungono facilmente tutto il loro splendore e fioriscono qua e la in giro per il mondo. Un metodo per poter accellerare la crescita delle anemoni è sfruttare la luce delle normali lampadine elettriche. Si può riempire il proprio giardino di questo tipo di fiori in modo facile e rapido anche al ritmo di 20/30 anemoni fiorite per ogni lampadina utilizzata per accellerarne la crescita. Anche questa facilità di crescita, rende le anemoni uno dei fiori favoriti per chi organizza nozze per addobbare chiese e ristoranti, ma anche il bouquet della sposa con questi stupendi e profumati fiori per matrimoni. Di seguito spieghiamo il metodo per far crescere e fiorire le anemoni passo passo, in modo tale che anche se è gia giunta la primavera, anche tu potrai riempire presto il tuo balcone o giardino con questo delicato tipo di fiore.

Come far fiorire le anemoni: Cosa serve

Ecco di cosa avrai bisogno per seminare e far crescere rapidamente le tue anemoni:

  • Bulbi di anemone
  • Del Terriccio
  • Del concime
  • Un Fertilizzante organico
  • Un sistema di irrigazione a goccia

 

Come far fiorire le anemoni: come fare

E’ possibile iniziare la semina delle anemoni in base a dove ci si trova sia in autunno che in primavera. Anche se i bulbi piantati in primavera come quelli che sono caduti naturalmente, si potrà avere un buon risultato comunque. Nelle zone con clima invernale mite le anemoni possono essere piantate in autunno con successo all’aperto con una protezione minima, come ad esempio un tunnel basso. Nelle zone più fredde, dove le temperature scendono di molto sotto lo zero, è possibile far crescere le proprie anemoni al chiuso per poi spostare la semina all’esterno alla fine dell’inverno.
Prima di piantare, bisogna immergere i bulbi delle anemoni per 3 o 5 ore in acqua a temperatura ambiente, lasciando scorrere un filino d’acqua durante questo procedimento per far si che essi acquisiscano maggiori scorte di ossigeno. I semi di anemone quando subiscono questa operazione, raddoppiano spesso di dimensioni.
Dopo aver messo in ammollo i bulbi delle anemoni, si può passare direttamente alla semina degli stessi nel terriccio. Tale tipo di semina diretta, può far si che le piante inizino a crescere qualche settimana prima di quando invece si inseriscono i semi presi dall’ammollo, prima in un vassoio a fondo piatto riempito per metà con del terriccio inumidito.

Per fare una buona semina di anemoni, bisogna seminare i bulbi imbevuti nel terreno e coprire con un aggiunta di altro terreno in modo che siano completamente coperti. Una volta finito bisogna lasciare il contenitore in un luogo fresco lontano dai denti dei roditori per circa due settimane. Una buona consuetudine per far crescere rigogliose piante di anemone, è non abbandonare per due settimane la semina ma bensì controllare ogni paio di giorni che l’umidità del terreno risulti sempre uguale a quella di partenza, e rimuovere eventuali tracce di muffa.
Anche in questa fase, così come nella precedente, i bulbi subiscono una crescita raggiungendo il doppio delle proprie dimensioni e contestualmente iniziano a sviluppare le prime radici. il prossimo passo per far crescere rapidamente le anemoni, è proprio l’osservazione delle radici. Infatti, una volta che esse abbiano raggiunto una lunghezza di circa 15 cm, bisogna tirare i bulbi dal terreno e ripiantarli ad una profondità di circa 7/8 cm.
Prima di piantare è importante concimare il terreno mescolandolo con del concime e lavorarlo con del fertilizzante organico, successivamente si potrà piantare ogni bulbo mantenendo una distanza fra di essi di circa 10 cm e disporli per file. Nei periodi invernali, ma anche nelle notti dove la temperatura scende sotto lo zero, per far si che il processo di crescita non si fermi, bisogna coprire le anemoni con della stoffa anti gelo.

Dopo questi processi, dal momento in cui si è piantato il primo bulbo, basteranno circa 3 mesi per riuscire a veder fiorire queste piante. Il ciclo di fioritura delle anemoni, continua per circa dieci settimane grazie alla caduta di altri bulbi sul terreno che diventeranno in primavera soprattutto altre piante di anemone. I fiori di anemone una volta colti e piantati in un vaso, hanno una durata di circa 10/15 giorni, immergendo lo stelo nell’acqua, si avrà anche la possibilità di godere dei colori brillanti di questo fiore per tutto il tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *