Gli Aceri per decorare i giardini e non solo

Molte persone che praticano giardinaggio, scelgono quasi sempre, di piantare gli aceri che appartengono  alla famiglia delle Aceracee. L’ acero montano, viene piantato molto spesso nei viali, è molto grande, ha un folto fogliame le cui foglie sono palmate a cinque lobi ovali e dentellati.

I frutti di quest’albero sono i  disamare, più precisamente sono costituiti da due semi legati ad un unico gambo. L’ acero montanaro resiste al freddo e si adatta a tutti i suoli ma non devono essere troppo aridi, le foglie sono di color porporino.

 

Anche l’ acero nordamericano, viene molto usato per adornare i viale, esso ha foglie palmate ma dentate in modo molto profondo, il colore è bianco-argenteo. Poi esiste l’Acer negundo, che ha dimensioni più piccole, viene piantato anch’esso in viali ed il colore è bianco oppure giallo. diverso dagli atri già enunciati, quest’ultimo tipo di Acero ha poche foglie, di forma ovale e dentate, riesce facilmente ad adattarsi a tutti i luoghi e tipi di clima.

L’ acero giapponese ( Acer palmatum ), è molto particolare, perché ha lobi che variano dai 5 a 9 palmati, i quali sono molto profondi e larghi, ed infine possono avere tante varianti di colori come ad esempio verde, rosso, bronzo, porpora, oppure essi possono essere colorati a tinta unica o macchiati di bianco, roseo, rosso. quest’ alberello, ha una corteccia liscia e piccola, ha una crescita lenta e riesce ad adattarsi anche in vasi, infatti molte persone li espongono su balconi, terrazzi e come piante da esterno per decorare giardini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *