Crisantemi: non solo fiori dei morti

Crisantemi: non solo fiori dei morti

Oggi vi spieghiamo il significato dei crisantemi, conosciuti in Italia come “fiore dei morti”.

I crisantemi sono i fiori di una pianta che appartiene alla famiglia delle “asteraceae” di cui esistono più di 200 varietà in molte parti del mondo, dalla Cina all’Europa. Nel caso di crescita spontanea, la pianta può raggiungere il metro di altezza ed è caratterizzata da un profumo molto intenso, a tratti sgradevole.

Leggi ancora

La calla

Le calle sono fiori affascinanti ed eleganti, simboleggiano la bellezza e la purezza, in particolare la calla bianca.
La calla pianta sempreverde, originaria del Sudafrica è dotata di un rizoma o tubero, con una fioritura primaverile-estiva.
Esistono diverse varietà di calla in commercio, che vanno dai colori pastello ai colori più vivaci
Per coltivarle mettere a dimora i tuberi in giardino o in vaso in primavera, quando sono terminate le gelate:
• scavate un foro di circa 10 cm
• In giardino o in caso di una fioriera quadrata, la distanza tra un esemplare e l’altro deve essere di circa 30 cm.
• Scegliete una posizione luminosa: soleggiata o a mezz’ombra.
• Chi abita nell’Italia meridionale può scegliere zone ombreggiate.

Puoi acquistare un bel mazzo di calle e regalarlo dove e quando vuoi cliccando qui:

https://www.fioriflor.com/it/78/fiori/Calle

Leggi ancora

Il tulipano

Tullband =Tulipano
Il nome deriva dal turco che significa copricapo,
turbante,proprio in virtù della forma del fiore.
-Un mazzo di questi fiori di colore rosa si può regalare ad un ammalato in testimonianza d’affetto;
-di colore arancione per trasmettergli una forte carica di energia;
-di color giallo per rallegrare chi è in convalescenza.
Con i tulipani si festeggiano anche i compleanni, maternità e le nascite.

Puoi acquistare un bel bouquet di tulipani da regalare a chi vuoi.

Clicca qui: http://www.fioriflor.com/it/200/tulipani_coriandolo.html

Leggi ancora

Il galateo dei fiori

 

I fiori hanno il loro galateo che suggerisce alcune regole generali da tenere in considerazione tutte le volte che si intende regalare un fiore o un mazzo di fiori.

Ecco alcuni suggerimenti per evitare di commettere errori.

Il fiore giusto

In alcune occasioni i fiori devono avere una certa importanza e allora la scelta cade sulle orchidee. In questo caso è meglio scegliere piccole orchidee su un lungo ramo: sono le più eleganti e leggere, anche se avranno una durata inferiore rispetto alle specie a grande fiore.

L’orchidea può essere donata anche da sola soprattutto se in una elegante confezione.

http://www.fioriflor.com/it/195/phalenopsis_rosa.html

Un grande mazzo o un grazioso bouquet?

Regalare mazzi enormi, soprattutto se particolarmente ingombranti, non è di buon gusto.

Leggi ancora

Il Narciso

 

Il narciso è uno tra i primi fiori a sbocciare, annunciando l’imminente arrivo della primavera.

Il nome Narciso deriva dal greco narkào, che letteralmente significa “che stordisce “, perché anticamente si riteneva che il profumo di questo fiore avesse proprietà soporifere, quasi fosse un narcotico.
Nella valle del Trigno è presente ai primi di febbraio e sino a metà aprile allo stato spontaneo,
chiamato anche ‘Narciso tazzetta’ dal profumo simile al miele.

Nell’arte tradizionale del tatuaggio cinese, il significato del narciso è simbolo di buon auspicio che induce ad emergere il talento nascosto in se stessi e ad assicurare il giusto riconoscimento nella carriera quale premio per il duro impegno nel lavoro.

I narcisi rappresentano pertanto il dono migliore per coloro che stanno tentando di ottenere un avanzamento professionale e fortuna nella vita. Un mazzo di questi fiori allegri, che sembrano raggi di sole emanati dal suolo e sono celebrativi del decimo anniversario di matrimonio, portano felicità ; per questo motivo vennero presi anche come simbolo della Pasqua per rappresentare la gioia della Resurrezione di Gesù. Sono perfetti recisi in un cestino accanto alle uova di cioccolato di Pasqua o con altri fiori di Pasqua.

Leggi ancora

Il Calicanto, il fiore d’inverno

Si apre nel mese di gennaio il Calicanto..
nei giorni più rigidi e gelidi.
Il nome deriva dal greco che significa fiore d’inverno.

La specie delle Cimonanthus esistenti sono poche, una di queste viene coltivata in Italia:
la Cimonanthus praecox.
La pianta è un rimedio eccellente come ricostituente di mente, corpo e anima.
Tra le varie doti che lo caratterizza, ha anche quella di resistere all’ inquinamento atmosferico, una potente azione protettiva e quindi tenere questa pianta in giardino oppure in terrazzo…circondarsi di filtri green è sempre una buona soluzione!!

Il suo profumo è molto simile a quello del gelsomino: delicato, intenso e fresco che fanno pensare subito alla primavera.

Nel linguaggio dei fiori, regalare un ramo di Calicanto ha un bellissimo significato:
Dono di protezione e conforto alla persona che lo riceve.

Leggi ancora

Le ortensie

Le ortensie

L’origine

Le ortensie possono essere considerate uno degli arbusti più forti, estremamente adattabili e generosi per quanto riguarda la fioritura e la durata dei suoi fiori. L’ortensia è una pianta dalle origini antiche che venne introdotta nei paesi europei intorno al 1700; ma già nel XXVII secolo era presente nei giardini giapponesi; però a causa della chiusura del fronte dal 1639 al 1856, l’accesso alle varietà di queste piante divenne impossibile.

Leggi ancora